SCACCHI VIVENTI: SCACCO AL RE A MONTICHIARI

Scacchi Viventi
Marostica

Una partita di Scacchi Viventi, per ricordare le battaglie medievali tra Brescia e Montichiari. Questa idea, voluta dal Presidente della Pro Loco monteclarense, Enrico Ferrario, organizzata insieme all’Assessorato al Commercio, prenderà vita domenica 7 ottobre sulla piazza Treccani, recentemente ristrutturata dall’amministrazione comunale.

Per potere organizzare al meglio questa manifestazione la Pro Loco ha scelto di collaborare con il vicino Circolo di scacchi di Ghedi. Quest’ultimo, molto lieto di essere coinvolto in una manifestazione quasi unica nel territorio bresciano (ricordiamo che nel 2011 fu Cignano d’Offlaga ad organizzare una partita di Scacchi Viventi), ha messo a disposizione non solo le conoscenze tecniche, ma ha proposto anche nuove idee per far vivere a tutta la comunità monteclarense un fine settimana all’insegna del Nobil Giuoco.

La Manifestazione

Da questa sinergia tra la Pro Loco, vera promotrice dell’iniziativa, l’Assessorato al Commercio di Montichiari e l’Asd Circolo Scacchi Ghedi il 6 e 7 ottobre prenderà vita la Manifestazione “Scacco al Re”. Due giorni di eventi dedicati a promuovere il commercio cittadino in un’ottica di sinergia con il turismo e la cultura.

Scacchi Viventi
Scacchiera del Perù

Si partirà sabato 6 alle ore 16:00 con la Mostra delle Scacchiere dal Mondo. Una collezione di circa 50 e più scacchiere provenienti da ogni parte del globo. Verrà esposta nella Galleria civica, dove potrete anche ascoltare storie e leggende sul gioco degli Scacchi, a cura dell’Istruttore Federale Italo Testa.

Domenica 7 in Piazza Santa Maria, oltre alla Mostra esposta in Galleria, dalle 10 in poi, gli Istruttori e Soci del Circolo Scacchi Ghedi daranno a grandi e piccini la possibilità di giocare ed imparare le regole di questo antichissimo gioco. Si proseguirà, dalle 14:30, con la sfilata dei personaggi in costume medievale (gli abiti sono stati ideati e messi a disposizione da Falpalà, negozio in Montichiari) e con lo spettacolo dei giovanissimi sbandieratori provenienti dalla vicentina Piovene Rocchette.

Alle 16:00, infine, alla presenza del Sindaco di Montichiari e di un Assessore in rappresentanza del comune di Brescia, prenderà il via la partita di Scacchi Viventi scelta dal Candidato Maestro Fausto Poletti. Partita di alto livello che farà rivivere al pubblico presente le gesta belliche della Brescia e del comune del Montechiaro tra il 1100 e il 1254, quando,  il 14 ottobre, il Montichiari venne riconosciuta come contea.

Promuovere per crescere

Un ricco programma, insomma, di storia, cultura e promozione sociale che speriamo possa ben riuscire, per creare una nuova tradizione.

Dopo Desenzano, che ad aprile aveva organizzato con la collaborazione dell’Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo la Manifestazione “Scacco al Castello”, quest’altra iniziativa, che ruota attorno al mondo degli scacchi a tutto tondo, dimostra quanto i Circoli in provincia si stiano muovendo per la promozione degli scacchi. Opportuno, allora, diventa non sprecare queste occasioni e farle scivolare nell’occasionale ‘è capitato che’, ma al contrario farne il seme che attecchisce, sboccia e produce frutti di lunga durata.

La sfida per i Circoli bresciani non è, ora, farsi vedere. Sono già ricercati. La vera sfida per il movimento scacchistico bresciano è ora fare di questa visibilità guadagnata un punto di partenza, per costruire una partecipazione più numerosa e stabile di coloro che si avvicinano al mondo scacchistico.