5° Memorial Ricci Curbastro

Quale parola riuscirebbe meglio a coniugare la Franciacorta, Settembre e Capriolo?
Bresciani sorridenti e stupiti alla e dalla domanda, con la risposta a fior di labbra, già sollevano le braccia e vorrebbero essere i primi a premere il pulsante di un così facile quiz.

La Franciacorta, seppure divisa da diverse versioni sulla sua etimologia e sulla sua composizione toponomastica, è di certo una delle zone italiane con la più alta produzione di vino spumante, oltre a vantare una viticultura antichissima. Capriolo, situato all’estremità occidentale della Franciacorta, il cui nome deriva probabilmente da quello dell’animale (Capreulus) che un tempo viveva in gran numero nei suoi boschi, è del resto caratterizzato da una campagna coltivata a vite e granturco. Settembre, inoltre, è senza alcun dubbio il mese del vino, con le sue numerose manifestazioni ad esso dedicate.

Capriolo

Sembra retorica, quindi,  la domanda iniziale, ed ogni bresciano sa quale parola meglio di tutte coniuga Settembre, Capriolo e Franciacorta: gli Scacchi, naturalmente!
Dal 15 al 16 settembre torna per la nona edizione il “Festival Franciacorta in Cantina“, un’occasione per scoprire castelli, monasteri e strade del vino attraverso numerosi eventi organizzati dalle Cantine franciacortine. Tra questi eventi, per gli scacchisti bresciani, è da segnalare il connubio tra l’azienda Ricci Curbastro e l’Associazione Scacchi Franciacorta che, sabato 15 settembre, daranno vita alla Quinta Edizione del Memorial Gualberto Ricci Curbastro.

Questo appuntamento, che vede i giocatori impegnati in un torneo di 7 partite a cadenza semilampo (12 minuti più 3 secondi a mossa), è in realtà una delle manifestazioni storiche del bresciano. Quella che andrà in scena tra un paio di settimana è, infatti, l’Undicesima Edizione. Il torneo solo da cinque anni è stato intitolato alla memoria di Gualberto Ricci Curbastro, negli anni precedenti, seppure in via non ufficiale, la manifestazione era riconosciuta e sentita dagli scacchisti, per la forza dei partecipanti, come un vero e proprio campionato semilampo provinciale.

Oggi, sebbene abbia perso questa fama a scapito delle manifestazioni ufficiali, il Memorial Gualberto Ricci Curbastro rimane pur sempre uno dei tornei più forti dell’intera provincia bresciana, un banco di prova per i giovani scacchisti emergenti, oltre ad essere uno dei tornei storici e più caratteristici del panorama provinciale, grazie anche alla costanza dimostrata dallo storico Circolo organizzatore.

INFO E ISCRIZIONI