Scacchiadi 2018 IC di Lograto

WP_20180504_08_31_49_ProScuola e Scacchi è un binomio che in provincia di Brescia, come mamma e papà, sta accompagnando i bambini nel loro percorso di crescita, intesa nel suo senso più ampio. Per rendersi conto dell’impatto del “Progetto Scacchi a Scuola” basta visitare questa pagina del sito dell’Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo.

Sono sempre più numerose le scuole che stanno investendo molto impegno in questo 5Progetto. L’Istituto Comprensivo di Lograto è uno di questi e, nel corso dell’anno 2017-2018, ha coinvolto ben 19 Classi, dalle primarie (con un corso di Giocomotricità su Scacchiera gigante in Prima) alle Secondarie.

8Il Progetto, che ha coinvolto tutti i Plessi (Lograto, Berlingo e Maclodio), coordinato dalla Maestra Giuseppina D’Antò e sostenuto dalla Dirigente Maria Angela Abrami, ha portato alla partecipazione al Torneo Scacchi a Scuola fase Provinciale, svoltosi a Passirano, con tre squadre e all’ottimo quarto posto raggiunto dalla rappresentativa femminile di Berlingo. Durante l’anno, inoltre, sono stati coinvolti i genitori in occasione 10della giornata del Pi Greco e con un corso serale, al quale hanno preso parte circa quaranta genitori.

Tutto questo lavoro ed entusiasmo doveva trovare una festa conclusiva. Sono nate, così, le Scacchiadi. Ideate dall’Istruttore, organizzate dalle maestre e dai genitori, venerdì 4 Maggio 217 bambini si sono sfidati in diverse “discipline scacchistiche”, presso la palestra di Berlingo.

4La giornata si è aperta con l’inno dello scacchista al grido “sei fritto, sei fritto…ti ho dato scaccomatto!”, al quale è seguito il giuramento dell’atleta e dello scacchista. La Dirigente ha, subito dopo, dato il via ai giochi.

Le varie classi si sono sfidate alle scacchiere murali in un gioco di7 strategia, alla scacchiera gigante in una partita a “vinci perdi”, in una serie di giochi (“indovina il colore delle Caselle”, “trova lo Scaccomatto”, “usa la Tattica”, “memorizza una Posizione” e “chi è in Vantaggio”), alle scacchiere in una classica sfida oppure in “batti il Maestro”…. Alla fine, grazie al lavoro svolto dalle maestre e dalla coordinatrice tutti i bambini hanno ricevuto delle medaglie scacchistiche e dei premi offerti dalle attività commerciali.

0001

V Grand Prix Bresciano

Logo GPBQuesto Blog è nato nello stesso anno di questa Manifestazione, oramai un appuntamento fisso nel calendario scacchistico bresciano. In verità, l’intento era anche quello raccontare le vicissitudini di ogni tappa, i protagonisti, le partite e le persone. L’autore, come sapete dagli altri articoli, ha perso il filo conduttore per forzata assenza e altre quisquilie.

Il Grand Prix ,nato sotto la protezione dei tre Circoli Bresciani, invece, ha continuato a fare molta strada dal 2013 ad oggi. Anche quando, come la stagione trascorsa, è rimasto in piedi grazie alla pervicacia ed infaticabilità del Delegato Provinciale Aristide Zorzi, presidente della Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo.

Il Grand Prix, nella stagione che sta per iniziare, riparte forte di tutti i tre i Circoli: l’A.D. Associazione Scacchi Franciacorta e l’Asd Circolo Scacchi Ghedi, ritornano, insieme al circolo di Sarezzo, a organizzare questa Quinta Edizione.

Molte sono le novità che attendono gli scacchisti, ma è doveroso mettere l’accento suBrescia Provincia quella più importante, perché figlia del successo della Manifestazione, oltre che alla solita iniziativa del Delegato Provinciale: tutte le Tappe sono patrocinate dai rispettivi Comuni ospitanti, un riconoscimento dell’interesse che il movimento scacchistico bresciano sta ottenendo in provincia.

Passiamo, ora, alle novità di questa Quinta Edizione. Come ogni anno il circuito è suddiviso in 2 tornei, un Open aperto a tutti ed uno Juniores, aperto ai giovani. Da quest’anno tutte le tappe saranno omologabili Fide Rapid. Per i più giovani questo vuol dire la partecipazione alla Challenge Giovani della Lombardia.  Per tutti gli altri, invece, vuol dire avere un metro ufficiale del proprio gioco e valore.

Entreranno a far parte del Circuito il Campionato Provinciale Assoluto e il Campionato Semilampo Provinciale. E’ stato, inoltre, modificato il sistema di punteggio. Per ogni altra informazione potete leggere o scaricare il regolamento completo.

REGOLAMENTO COMPLETO V GRAND PRIX BRESCIANO

La prima tappa di questa nuova avventura scacchistica si giocherà a Lumezzane Domenica 24 Settembre.

Non ci resta che augurare a tutti buone partite o sconfitte!!

Annotazioni tra Case Bianche e Nere

Ebbene sì, il 2017 sembra un buon anno, per il movimento scacchistico bresciano. Basta dare uno sguardo veloce ai numeri di quest’anno per rendersene conto.

Si potrebbe persino pensare, allora, che il lavoro svolto dalle Associazioni del territorio vada nella giusta direzione, finalmente. I numeri, tuttavia, non si lasciano guardare velocemente e nascondono verità profonde, quando solo ci si soffermi a studiarli.

Iniziamo a snocciolare:

  • Tornei Complessivi: 41 (compresi tutti gli eventi calendarizzati ad oggi e fino al 31 Dicembre)
  • Tesserati Complessivi: 190 ( solo i tesserati ai Circoli Bresciani, Fonte FSI)
  • Circoli affiliati FSI: 3
  • Corsi Scolastici: 207 in 46 comuni della provincia (Anno Scolastico 2016/2017)

I 41 tornei all’anno, circa 3 ogni mese, è un risultato che dovrebbe far fare i salti di gioia ad ogni scacchista in provincia. Se andiamo, però, a spulciare i vari tornei scopriamo che sono tutti amatoriali (giusto i Campionati Provinciali Assoluto e U16, più il Campionato Regionale Semilampo ed il Campionato Regionale a Squadre U16 sono esclusi). Inoltre sono tutti tornei a cadenza Rapid. Lo scacchista di prima, penso, vede ridotta e di molto la sua scelta.

Prima di passare ai tesserati, considerando che il dato sui Circoli resta invariato da anni, passiamo al vero dato positivo: i Corsi Scolastici, in aumento di anno in anno, apprezzati in tutte le scuole, impreziositi dal successo della squadra maschile del IC Valtenesi di Manerba del Garda, laureatisi Campioni di categoria ai TSS nazionali di Montesilvano.

Anche il numero di tesserati potrebbe a primo sguardo far sorridere gli scacchisti. Se si guarda, in effetti, la progressione degli ultimi 5 anni, tutto sembra indicare una crescita costante: siamo passati dai 134 tesserati del 2013 agli attuali 190. Piccola, ma significativa crescita. Poi si scende nel dettaglio e si scopre che:

clip_image001[4]

I numeri non mentono mai. Gli Agonisti non aumentano, gli adulti tesserati con una qualsiasi tessera non aumentano, solo il settore giovanile, trascinato dai Corsi Scolastici, è veramente in aumento. Se a tutto questo ci aggiungiamo che in provincia esistono solo tre Circoli affiliati, e che tutti i nuovi Circoli stentano a trovare una strada propria, allora dobbiamo trarre delle conclusioni e non lasciarci sedurre dalle sole speranze delle tessere Junior.

Sì, posso dirvi che il movimento bresciano in questi anni ha fatto dei passi da gigante rispetto agli anni addietro. Occorre, tuttavia, non sprecare questi passi, non vivere di illusioni e saper guardare tra le case chiare e quelle scure, per progettare una crescita sana e non dovuta a momentanei boom. Servono Circoli che facciano crescere i giovani e li facciano proseguire lungo il cammino, serve una differenziazione dei Tornei (a tempo lungo, omologati e validi per le variazioni Elo), che faccia crescere gli adulti da amatori ad Agonisti. Servono idee ed un progetto, che possano come pilastri costruire le fondamenta del movimento scacchistico bresciano.

Assemblee Elettive CRL

Nuovo Quadriennio Olimpico

Sono finite da pochi giorni le Olimpiadi di Rio 2016, tra pochissimi giorni cominceranno quelle scacchistiche di Baku.
Questo vuol anche dire che, chiuso un quadriennio olimpico, se ne apre uno nuovo. Scade, infatti, il mandato dell’attuale Comitato Regionale Lombardo, che ha già convocato le prossime Assemblee Elettive.
Non sembra superfluo ricordare a tutti, Giocatori, Istruttori e Società, quanto importanti siano questi appuntamenti. Costituiscono, infatti, il momento in cui critiche e nuove linee programmatiche si possono confrontare per dare nuovo slancio a tutto il movimento scacchistico lombardo.
Parliamo da scacchisti: sappiamo riconoscere tutti una mossa sbagliata, ma questo non basta a vincere la partita. Bisogna anche avere il coraggio di proporre la mossa giusta!
Il 1° Ottobre 2016 potremo e dovremo essere tutti attori principali dello spettacolo scacchistico che per i prossimi quattro anni si svolgerà nella Regione Lombardia, altrimenti continueremo a restare spettatori saccenti, che si lamentano del poco ascolto che viene dato loro!

Vademecum alle Elezioni

Innanzitutto potrete trovare tutte le informazioni utili a questo evento sul sito del CRL e su quello della FSI.
Vi ricordiamo che i Giocatori maggiorenni ed in possesso della Tessera Agonistica sono chiamati ad eleggere 11 loro Delegati Regionali.

Convocazione Delegati Regionali dei Giocatori 2016

Gli Istruttori, invece, sono chiamati ad eleggere 6 loro Delegati Regionali.

Convocazione Delegati degli Istruttori 2016

Infine, i Delegati dei Giocatori, I Delegati degli Istruttori e le Società, rappresentate dai loro Presidenti, eleggeranno il nuovo Presidente CRL ed i Consiglieri (2 in quota Giocatori, 1 in quota Istruttori e 4 in quota Società).

Convocazione Assemblea Elettiva CRL 2016

Non rimane altro che augurarsi la più ampia partecipazione a queste Assemblee.

NOTA BENE: I link a questo articolo sono stati rimossi in quanto non più di attualità.

II° Grand Prix: Terza Tappa a Colombare di Sirmione

Domenica 23 Novembre il II° Grand Prix Semilampo Bresciano si è spostato sul lago per la terza tappa. Nutrita la schiera di partecipanti nell’Open, con 40 giocatori iscritti. Cresce anche il numero nel torneo degli Under, con ben 20 ragazzi iscritti. Confermato, quindi, anche dai numeri il successo di questa seconda edizione.

Il torneo è stato vinto dal MF Braghetta sergio con 6 punti su 7, ottima la prova del CM Bossoni Mario che si piazza al secondo posto per spareggio tecnico, terzo a 5 punti su 7 Zorzi Aristide. Alle loro spalle un gruppetto di 4 giocatori a 5 punti, tra cui il MF Luciani Valerio il CM Cristiani Cesare e i due migliori giovani del Torneo, in questo periodo in splendida forma, Caceffo Daniele e Zorzi Samuele.

Nel torneo degli Under ancora una volta si impone il giovanissimo Urbani Gabriel con 6/7, secondo per spareggio Brugaletta Alessandro, terzo con 5/7 Bodei Lorenzo.

Dopo tre tappe in classifica generale Braghetta Sergio conduce con 7 punti di vantaggio su Agnelli Francesco, seguito al passo da Zorzi Aristide, distanziato solo da 1 punto.

Negli Juniores Urbani Gabriel è primo con 5 punti di vantaggio su Bodei Lorenzo e con 8,5 punti su Brugaletta Alessandro.

Prossimo appuntamento il 7 Dicembre a Leno.

CLASSIFICA III° TAPPA OPEN

CLASSIFICA III° TAPPA UNDER

CLASSIFICHE II° GRAND PRIX

 

II° Grand Prix: Seconda Tappa a Timoline di Cortefranca

Logo Grand Prix 13_14Ospitata dalle colline della Franciacorta, si è svolta a Timoline di Cortefranca la seconda tappa del II° Grand Prix Bresciano. In una soleggiata domenica di ottobre ben 52 scacchisti, 36 negli adulti e 16 tra gli juniores, hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Circolo storico della provincia di Brescia.

Il torneo è stato vinto dal CM Agnelli Francesco con 6 punti su 7, tornato così alla vittoria dopo un periodo non molto brillante. Secondo si è piazzato il CM Bosio Devis distaccato di mezzo punto e  terzo per spareggio tecnico e a pari punti il 2N Zorzi Aristide.

Questa volta si segnalano come migliori giovani Zorzi Samuele e Corbellini Mirko che chiudono il torneo con 4,5 punti su 7, piazzandosi rispettivamente all’ottavo e al decimo posto in classifica.

Nel torneo riservato agli Juniores conquista il primo posto Urbani Gabriel, che conclude con 6/7, al secondo posto Brugaletta Alessandro con 5,5/7 e terzo a pari punti Boschi Alessandro.

Dopo due Tappe le classifiche sono serratissime e si preannuncia una dura lotta fino all’ultima tappa. Insomma un Grand Prix avvincente!!

Prossimo appuntamento a Sirmione con la Terza Tappa il 23 Novembre.

CLASSIFICA  II° TAPPA OPEN

CLASSIFICA  II° TAPPA UNDER16

CLASSIFICHE GRAND PRIX

II° Grand Prix: Prima Tappa a Mazzano

Logo Grand Prix 13_14Comincia nel migliore dei modi la Seconda Edizione del Grand Prix Semilampo Bresciano! Al via, nella prima Tappa, organizzata dalla Scuola Torre&Cavallo, c’erano ben 41 partecipanti nel Torneo Open e 19 in quello riservato agli Under16, per un totale di 60 giocatori!!

Il Torneo è stato vinto dal MF Braghetta Sergio che si è imposto sugli altri con un perentorio 6,5/7, al secondo posto si è piazzato Bosio Devis ad un punto di distacco, mentre sul gradino più basso del podio è salito Dieli Alberto con 5/7. Da segnalare il 4° posto del CM Poletti Fausto e l’insolito 5° posto del CM Agnelli Francesco.

Va ricordato, inoltre, che molti regazzi hanno scelto di prendere parte all’Open. Tra questi segnaliamo Lumachi Gabriele e Bussei Valentina che hanno concluso un buon Torneo, facendo il 50% dei punti.

Nel Torneo Under16 con 6/7 vince il giovane Peloni Davide, al secondo posto troviamo Bodei Lorenzo con 5,5/7 e al terzo posto Pasculli Alessandro con 5/7.

Insomma, quest’anno il Grand Prix è tutto da vivere, giocare e seguire!!

Prossima Tappa il 26 Ottobre a Timoline di Cortefranca, con l’ospitalità dell’Associazione Scacchi Franciacorta.

Classifiche Grand Prix

Classifica I° Tappa Open

Classifica I° Tappa Under16

Al Via il II° Grand Prix Semilampo Bresciano

Dopo il successo della prima edizione, i tre Circoli della provincia di Brescia ripropongono il Circuito a Tappe anche per la stagione 2014/2015. Sempre 10 i tornei semilampo in calendario e pochi i cambiamenti rispetto al regolamento del precedente Grand Prix.

Innanzitutto il tempo di riflessione, i tornei saranno organizzati con la cadenza di 12’+3″ a mossa; rivisto, poi, il sistema dei bonus, ad ogni torneo al quale si prenderà parte si riceverà un punto; infine la ripartizione dei premi, previsti per ogni fascia in modo da premiare tutti!

Si riparte domenica 14 Settembre a Mazzano con la prima Tappa organizzata dalla Scuola Torre&Cavallo e speriamo che sia un altro successo per il movimento scacchistico bresciano.

Alleghiamo il Bando e buon gioco a tutti!!

BANDO COMPLETO

2°Tappa Grand Prix3

1°Grand Prix: Primo bilancio in vista della VII Tappa di Marcheno

Logo Grand Prix 13_14Dopo la V tappa giocata a gennaio nel capoluogo (non poteva mancare, infatti, in questo circuito una sosta nella Brixia dei romani), grazie all’organizzazione dell’Associazione Scacchi Franciacorta, e la VI tappa, a febbraio, che ha riportato il circuito a Ghedi in casa del Circolo Scacchi Ghedi, il 1° Grand Prix Semilampo Bresciano riprende domenica 13 Aprile a Marcheno. Si ritorna, così in Val Trompia, con l’organizzazione della Scuola Torre&Cavallo.

La lunga sosta di Marzo, dovuta a varie sovrapposizioni di eventi (ricordiamo che in questo periodo si è svolto anche il Campionato Italiano a Squadre) ci ha dato modo di esaminare alcuni numeri dell’intera manifestazione. Innanzitutto tutte e tre i Circoli bresciani hanno visto un ragguardevole aumento dei partecipanti alle manifestazioni da loro organizzate. Ogni tappa, infatti, ha avuto mediamente dai 30 ai 40 giocatori iscritti a torneo. Complessivamente gli agonisti e appassionati che hanno preso parte ad almeno una tappa del Grand Prix sono stati 73 adulti e 38 Juniores, quindi più di cento gli scacchisti coinvolti in tutta la provincia.

Il Circolo con il maggior numero di partecipanti risulta essere la Scuola Torre&Cavallo.

Se scorriamo la classifica salta subito all’occhio la mancanza di una vera sfida al vertice, nonostante tutte le tappe siano state molto combattute, basti vedere che solo il CM Agnelli è riuscito a vincerne due, mentre tutte le altre hanno sempre avuto un vincitore diverso. Cambia, invece, il discorso per le classifiche a fasce dove ancora vi è lotta per i primi posti, se si eccettua la fascia 1600/1799.

Per quanto riguarda le classifiche degli Under rimandiamo ad un prossimo articolo.

In definitiva, da tutte queste considerazioni, traiamo fin qui un bilancio positivo da questa iniziativa dei tre Circoli della provincia, che vedono così premiato il loro sforzo organizzativo.

Ma… ci sono ancora quattro tappe, quindi buon gioco per il momento, per tutte le altre riflessioni c’è tempo.

Bando Grand Prix

Classifiche Grand Prix

Bando Marcheno

Jordan Peli: “Giocando si impara, Attaccando si vince!”

Spesso nella nostra disciplina quando si parla di giovani lo si fa soprattutto per evidenziare un talento innato. Meno spesso, invece, si mette l’accento sul fatto che la nostra è una disciplina dove l’allenamento, lo studio e l’applicazione portano ad un miglioramento progressivo delle nostre capacità.

Nel panorama scacchistico bresciano il 2014 ha visto l’ascesa di un giovane sedicenne, non certo nuovo a chi frequenta il circuito (era arrivato primo nella propria categoria nel Campionato Provinciale Assoluto del 2013), ma di sicuro molto migliorato nel gioco espresso e capace di risultanti sorprendenti.

Parliamo di Jordan Peli, classe 1998, nato a Gardone Valtrompia ove tutt’ora risiede e iscritto al secondo anno presso l’Istituto Tecnico Agrario “G. Pastori” di Brescia, ragazzo estroverso fuori e dentro la scacchiera. Lo abbiamo incontrato durante il recente Campionato Provinciale Assoluto a Sarezzo e abbiamo scambiato due chiacchiere, per capire la sua passione per gli scacchi e le motivazioni della sua crescita.

Allora Jordan come hai conosciuto gli scacchi?

In terza elementare. Aristide è stato il mio maestro come del resto per tutti noi, Samuele, Daniele, Davide e Francesco.

Ha aiutato la tua passione per il gioco il fatto di essere un gruppo?

Certo. La competizione tra di noi è stato il primo stimolo per cercare di migliorarsi.

Quali altri stimoli ti hanno fatto migliorare tanto nel gioco?

Prima di tutto le lezioni di Aristide, poi le vittorie nei tornei, ma ciò che ha cambiato il mio gioco è stato quando ho cominciato a giocare nei tornei con gli adulti.

Che cos’è successo?

Ho cominciato ad analizzare le partite, ho capito l’importanza dei finali e mi sono messo a studiare leggendo dei libri.

Come definiresti il tuo stile?

All’attacco e sempre all’attacco. Mi piace aggredire subito il mio avversario anche a costo di qualche sacrificio.

Hai cominciato a sorprendere tutti con il quinto posto nella IV° e nella V° Tappa del Grand Prix. Quale pensi sia il tuo miglior risultato?

Sicuramente a Marcheno, essere arrivato Terzo per me è un grande successo (al momento della stesura di questa intervista Jordan ha ottenuto il 3° posto anche nel Torneo di Idro).

Pensi che gli scacchi faranno sempre parte della tua vita?

Lo spero. Già adesso aiuto Aristide nell’insegnamento ai più piccoli e mi piacerebbe diventare istruttore.

Noi glielo auguriamo.