Puegnago del Garda: uno sguardo al futuro

Puegnago del Garda – MappaCi sono cose nella vita che ci capitano. A volte ci fanno un regalo, o ci sorprendono con qualcosa di completamente inaspettato.

Ad un scacchista, invece, non “capita” di fare scaccomatto. Questo si presenta sulla scacchiera come il risultato di un progetto abbozzato, ridisegnato e costruito a forza di mosse esatte.

Questo è quello che è successo al Circolo “La Compagnia della Torre” di Puegnago del Garda, attualmente affiliato all’Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo.

Il Circolo viene fondato nel gennaio del 2015, a seguito di un corso di Scacchi per principianti, svolto nell’autunno del 2014 dall’Istruttore Federale Almici Daniele e promosso dall’Amministrazione Comunale. Grazie all’entusiasmo dei partecipanti, dei genitori ed all’impegno profuso da Daniele, l’Associazione raccoglie intorno a sé un numero crescente di adulti e soprattutto bambini, provenienti anche dai comuni limitrofi dove sono sempre più numerosi i Progetti “Scacchi a Scuola” approvati dagli istituti scolastici.

Ciò che contraddistingue, sin dalla nascita, questo nuovo Circolo è l’attenzione al settore giovanile. Dopo le prime apparizioni nei tornei bresciani, infatti, diventa costante l’impegno di genitori ed istruttori nell’accrescere l’esperienza dei giovani, che hanno modo così di confrontarsi con altri coetanei fuori provincia e di partecipare a tornei a tempo lungo, a Campionati Provinciali, Regionali, Nazionali e Giochi Studenteschi. Intanto a Daniele si affiancano Angelo Sirignano, Roberto Moro e da quest’anno Bosio Devis, e avviano anche degli stage estivi in montagna.

Il risultato di tutto questo lavoro non tarda ad arrivare ed è, per chi segue il movimento scacchistico in provincia di Brescia, un piccolo fiore all’occhiello. I fratelli Bortolotti, Benedetti A., Scannapieco D., Bergomi F., Pasquetti N., e recentemente Silvano E., Liloni F., Pisano G. arricchiscono la bacheca del circolo con risultati prestigiosi e primi posti di rilievo nelle varie manifestazioni alle quali prendono parte.

IIMG-20170507-WA0006l coronamento di tutto questo lavoro, arriva nel 2017, ai TSS di Montesilvano, dove la squadra maschile dell’IC Valtenesi, tutti iscritti al Circolo “La Compagnia della Torre”, si laurea Campione Nazionale di Categoria.

Da questa storia carica di futuro per lo scacchismo bresciano, si può ben comprendere come l’entusiasmo crea solo un’occasione. Le idee, un progetto e l’impegno, invece, costruiscono nuove realtà che, speriamo, possano avere una lunga storia.

Chiudiamo con gli obiettivi che animano la “Compagnia della Torre”:

“Per noi la strada maestra è quella di creare un gruppo in cui tutti possano crescere scacchisticamente secondo le proprie potenzialità, in un ambiente sereno ed entusiasta, evitando antagonismi ed eccessiva competitività, favoriti dalla presenza di adulti che hanno la volontà di trasmettere ai più piccoli la loro conoscenza e la passione per questo gioco meraviglioso, vera e propria palestra della mente”.

Nominativo
Telefono
Indirizzo Mail

Daniele Almici

347 6037785
 [email protected]

V Grand Prix Bresciano

Logo GPBQuesto Blog è nato nello stesso anno di questa Manifestazione, oramai un appuntamento fisso nel calendario scacchistico bresciano. In verità, l’intento era anche quello raccontare le vicissitudini di ogni tappa, i protagonisti, le partite e le persone. L’autore, come sapete dagli altri articoli, ha perso il filo conduttore per forzata assenza e altre quisquilie.

Il Grand Prix ,nato sotto la protezione dei tre Circoli Bresciani, invece, ha continuato a fare molta strada dal 2013 ad oggi. Anche quando, come la stagione trascorsa, è rimasto in piedi grazie alla pervicacia ed infaticabilità del Delegato Provinciale Aristide Zorzi, presidente della Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo.

Il Grand Prix, nella stagione che sta per iniziare, riparte forte di tutti i tre i Circoli: l’A.D. Associazione Scacchi Franciacorta e l’Asd Circolo Scacchi Ghedi, ritornano, insieme al circolo di Sarezzo, a organizzare questa Quinta Edizione.

Molte sono le novità che attendono gli scacchisti, ma è doveroso mettere l’accento suBrescia Provincia quella più importante, perché figlia del successo della Manifestazione, oltre che alla solita iniziativa del Delegato Provinciale: tutte le Tappe sono patrocinate dai rispettivi Comuni ospitanti, un riconoscimento dell’interesse che il movimento scacchistico bresciano sta ottenendo in provincia.

Passiamo, ora, alle novità di questa Quinta Edizione. Come ogni anno il circuito è suddiviso in 2 tornei, un Open aperto a tutti ed uno Juniores, aperto ai giovani. Da quest’anno tutte le tappe saranno omologabili Fide Rapid. Per i più giovani questo vuol dire la partecipazione alla Challenge Giovani della Lombardia.  Per tutti gli altri, invece, vuol dire avere un metro ufficiale del proprio gioco e valore.

Entreranno a far parte del Circuito il Campionato Provinciale Assoluto e il Campionato Semilampo Provinciale. E’ stato, inoltre, modificato il sistema di punteggio. Per ogni altra informazione potete leggere o scaricare il regolamento completo.

REGOLAMENTO COMPLETO V GRAND PRIX BRESCIANO

La prima tappa di questa nuova avventura scacchistica si giocherà a Lumezzane Domenica 24 Settembre.

Non ci resta che augurare a tutti buone partite o sconfitte!!

Annotazioni tra Case Bianche e Nere

Ebbene sì, il 2017 sembra un buon anno, per il movimento scacchistico bresciano. Basta dare uno sguardo veloce ai numeri di quest’anno per rendersene conto.

Si potrebbe persino pensare, allora, che il lavoro svolto dalle Associazioni del territorio vada nella giusta direzione, finalmente. I numeri, tuttavia, non si lasciano guardare velocemente e nascondono verità profonde, quando solo ci si soffermi a studiarli.

Iniziamo a snocciolare:

  • Tornei Complessivi: 41 (compresi tutti gli eventi calendarizzati ad oggi e fino al 31 Dicembre)
  • Tesserati Complessivi: 190 ( solo i tesserati ai Circoli Bresciani, Fonte FSI)
  • Circoli affiliati FSI: 3
  • Corsi Scolastici: 207 in 46 comuni della provincia (Anno Scolastico 2016/2017)

I 41 tornei all’anno, circa 3 ogni mese, è un risultato che dovrebbe far fare i salti di gioia ad ogni scacchista in provincia. Se andiamo, però, a spulciare i vari tornei scopriamo che sono tutti amatoriali (giusto i Campionati Provinciali Assoluto e U16, più il Campionato Regionale Semilampo ed il Campionato Regionale a Squadre U16 sono esclusi). Inoltre sono tutti tornei a cadenza Rapid. Lo scacchista di prima, penso, vede ridotta e di molto la sua scelta.

Prima di passare ai tesserati, considerando che il dato sui Circoli resta invariato da anni, passiamo al vero dato positivo: i Corsi Scolastici, in aumento di anno in anno, apprezzati in tutte le scuole, impreziositi dal successo della squadra maschile del IC Valtenesi di Manerba del Garda, laureatisi Campioni di categoria ai TSS nazionali di Montesilvano.

Anche il numero di tesserati potrebbe a primo sguardo far sorridere gli scacchisti. Se si guarda, in effetti, la progressione degli ultimi 5 anni, tutto sembra indicare una crescita costante: siamo passati dai 134 tesserati del 2013 agli attuali 190. Piccola, ma significativa crescita. Poi si scende nel dettaglio e si scopre che:

clip_image001[4]

I numeri non mentono mai. Gli Agonisti non aumentano, gli adulti tesserati con una qualsiasi tessera non aumentano, solo il settore giovanile, trascinato dai Corsi Scolastici, è veramente in aumento. Se a tutto questo ci aggiungiamo che in provincia esistono solo tre Circoli affiliati, e che tutti i nuovi Circoli stentano a trovare una strada propria, allora dobbiamo trarre delle conclusioni e non lasciarci sedurre dalle sole speranze delle tessere Junior.

Sì, posso dirvi che il movimento bresciano in questi anni ha fatto dei passi da gigante rispetto agli anni addietro. Occorre, tuttavia, non sprecare questi passi, non vivere di illusioni e saper guardare tra le case chiare e quelle scure, per progettare una crescita sana e non dovuta a momentanei boom. Servono Circoli che facciano crescere i giovani e li facciano proseguire lungo il cammino, serve una differenziazione dei Tornei (a tempo lungo, omologati e validi per le variazioni Elo), che faccia crescere gli adulti da amatori ad Agonisti. Servono idee ed un progetto, che possano come pilastri costruire le fondamenta del movimento scacchistico bresciano.

Pezzi a posto! Si Ricomincia

Esattamente il 6 agosto del 2013 nasceva questo blog.

All’autore, ubriaco di entusiasmo e sempre pronto a iniziare progetti incompiuti, come le sue più belle partite, era sembrato facile mettere su carta virtuale le proprie idee. Oggi, a distanza di quattro anni, si vorrebbe commentare quel facile con un “!?”, già una mossa interessante, piuttosto che con un “?!”. Una mossa dubbia, forse lo è stata anche. Ai posteri…, così diceva qualcuno!

Le analisi post mortem insegnano a giocare meglio certo, a sviluppare di più le proprie idee, a non ripetere gli stessi errori, ma mai ti faranno desistere dal giocare le tue partite preferite. Per questo Bresciascacchi ha cambiato scacchiera e set di pezzi, ma non il suo proposito ed il suo gioco. Questi cambiamenti, infatti, sono stati fatti per apprezzare meglio le mosse che di volta in volta faremo, cercando di tenervi informati mossa dopo mossa sugli scacchi e dintorni in Brescia.

Navigare in questo blog sarà molto semplice: nel corpo pagina ci saranno sempre gli articoli, dove saranno visibili categorie e tag in modo che possiate ricercare velocemente gli articoli di vostro interesse; nella barra laterale alla vostra sinistra avrete una puntina, cliccando su di essa vedrete un elenco degli ultimi titoli pubblicati; cliccando, invece, sull’icona della cartella potrete accedere a delle ricerche per mese oppure per categoria. Un menù, fatto solo di tre pagine, vi terrà aggiornati sugli eventi, i Circoli in Brescia e su come collaborare a questo progetto.

L’autore ha volutamente omesso di trasferire qui alcuni vecchi articoli, perché una partita a scacchi va giocata dall’inizio fino alla fine, e adesso si inizia a giocare.

Buona partita!